Einstein era un coach?

ottobre 14, 2007

Molti pensano che i maggiori danni della crisi che stiamo vivendo siano a livello finanziario. Non è proprio così. Ogni crisi economica, sociale e politica pesa soprattutto sui nostri pensieri e attacca la qualità della nostra vita.

Una soluzione? Lavorare su sé stessi, sul proprio ruolo professionale e personale. 

Non siete convinti? Leggete un pensiero di Elbert Einstein sulla crisi: 

Non pretendiamo che le cose cambino se continuiamo a farle allo stesso modo.
La crisi è la miglior cosa che possa accadere a persone e interi paesi perchè è proprio la crisi a portare il progresso.
La creatività nasce dall’ansia, come il giorno nasce dalla notte oscura. E’ nella crisi che nasce l’inventiva, le scoperte e le grandi strategie.
Chi supera la crisi supera se stesso senza essere superato. Chi attribuisce le sue sconfitte alla crisi, violenta il proprio talento e rispetta più i problemi che le soluzioni.
La vera crisi è la crisi dell’incompetenza.

Lo sbaglio delle persone è la pigrizia nel trovare soluzioni. Senza crisi non ci sono sfide, senza sfide la vita è una routine, una lenta agonia. Senza crisi non ci sono meriti.
E’ nella crisi che ognuno di noi affiora, perchè senza crisi qualsiasi vento è una carezza.

Parlare di crisi è creare movimento; adagiarsi su di essa vuol dire esaltare il conformismo.
Invece di questo, lavoriamo duro!
L’unica crisi minacciosa è la tragedia di non voler lottare per superarla…

Albert Einstein (Coach non iscritto ad alcuna federazione)

Commenti

Comments are closed.